Skip to content Skip to left sidebar Skip to right sidebar Skip to footer

Emergenze

Coronavirus – Comunicato nr. 20

Cigolesi,
Innanzitutto esprimo la mia vicinanza e quella di tutta la comunità Cigolese ai parenti delle care defunte Giulia Capirola e Luigia Malanca.

RITI DELLA SEPOLTURA:

– Giulia Capirola
Sabato 14 Marzo ore 10.00
La breve cerimonia è accessibile si soli parenti stretti, il resto della popolazione potrà partecipare con la diretta Facebook sulla pagina del Comune di Cigole.

– Luigia Malanca
Domenica 15 Marzo ore 11.00
La breve cerimonia è accessibile si soli parenti stretti, il resto della popolazione potrà partecipare con la diretta Facebook sulla pagina del Comune di Cigole.

Domenica 15 Marzo alle ore 9,45 verrà inoltre trasmessa in diretta Facebook e attraverso la radio parrocchiale al 87.7, la Santa Messa Domenicale.

AGGIORNAMENTO SITUAZIONE A CIGOLE

– alle ore 19.00 di oggi si registrano 10 casi, di cui 3 defunti.

Il servizio di consegna di generi alimentari e medicinali è iniziato, senza intoppi ed utilizzato quotidianamente. Suggerisco ai fruitori di non abusare del servizio e di procedere quindi con ordini che siano sufficienti per almeno 3/4 giorni.

Su esplicita richiesta di chiarimenti, inoltrata dai Sindaci alle autorità sanitarie, in merito alla NECESSITA’ ed EFFICACIA di un trattamento di sanificazione dei luoghi aperti come strade e piazze, ATS ha espresso il proprio parere, pervenuto oggi e che potete vedere in allegato.
È stata interpellata anche una delle più importanti ditte della provincia per un parere:
Contro il proprio evidente interesse mi ha sconsigliato di procedere con questo tipo di operazioni per svariati motivi.
Ritengo che in questo momento è quanto mai opportuno seguire le indicazioni degli enti preposti e non improvvisarci tutti esperti di virologia.
Nel caso in cui pervenissero in futuro indicazioni diverse da parte di ATS, con indicazioni precise in merito al prodotto, alla cadenza e alla relativa modalità di distribuzione, non si mancherà dal procedere.

Allo stato attuale non ritengo quindi opportuno nebulizzare sostanze chimiche, peraltro con controindicazioni, sulla popolazione al solo fine di fornire una rassicurazione “placebo” e far terminare le richieste su Facebook o altri social network che in alcuni comuni si fanno veramente pressanti.
Non deve essere questo a muovere, questo il pensiero mio e della maggior parte dei sindaci.

Sicuramente c’è invece una cosa molto utile da fare: STARE A CASA.

Vi allego un documento rilasciato oggi dall’ATS che suggerisce invece dei comportamenti da tenere per gli ambienti CHIUSI.

IL SINDACO
Marco Scartapacchio

Coronavirus – Comunicato nr. 19

SERVIZIO DI CONSEGNA A DOMICILIO DI GENERI ALIMENTARI E FARMACI

Il servizio sarà attivo da domani GIOVEDI 12 Marzo.
E’ rivolto ai cittadini con età superiore ai 65 anni senza una rete famigliare che possa provvedere, e per incentivare a stare a casa il più possibile.
E’ rivolto altresì a persone in isolamento (quarantena).

I due servizi verranno svolti in collaborazione con i commercianti di generi alimentari del paese:

  • ALIMENTARI BODINI GIANCARLO
  • FORNERIA F.LLI REGONINI
  • I Rossi – SUPERMERCATO

e grazie all’impegno dell’associazione Dono del Tempo e di altri volontari.
A tutti va il mio più grande ringraziamento per la disponibilità.

#restiamoacasa
#insiemecelafaremo

IL SINDACO
Marco Scartapacchio

Coronavirus – Comunicato nr. 18

Comunico che a partire da domani 11/03/2020, al fine disincentivare la compresenza di più persone e al fine di differire nel tempo richieste non urgenti,

gli Uffici Comunali resteranno CHIUSI al libero ingresso del pubblico.
Sarà necessario prendere appuntamento telefonico al numero 030.9959767 o 030.959126.
Siete pregati di posticipare a dopo il 3 Aprile tutto ciò che non ha particolare urgenza.

Si segnala la possibilità di scaricare il modulo di autodichiarazione a questo link del sito del Ministero dell’Interno:

In merito a tale modulo, vale quanto detto ieri nel video-comunicato n.1

Un saluto a tutti.

IL SINDACO
Marco Scartapacchio

Coronavirus – Comunicato nr. 17

In ottemperanza a quanto disposto dal nuovo DPCM 8.3.2020, si comunica che il rito funebre del nostro concittadino Vincenzo Cosio è annullato.
Alle ore 15.00 la salma giungerà direttamente nel cimitero per una breve preghiera a cui saranno ammessi solo i parenti stretti.
Per tutti gli altri concittadini, sarà possibile seguire il rito in diretta streaming sulla pagina Facebook del Comune di Cigole.

Si ricorda che alle ore 18.00 è prevista la trasmissione in diretta streaming e via radio parrocchiale sul canale 87.7 della Messa Domenicale, celebrata a porte chiuse.

In merito alle interpretazioni del DPCM pubblicato e in vigore da stamattina alle 2.00 circa, si sta procedendo ai dovuti approfondimenti, che credetemi sono veramente tanti.

Dalla prefettura mi giunge poco fa questa comunicazione:

COMUNICAZIONE DEL VICEPREFETTO VICARIO
Per attuare uniformità di applicazione del DPCM su tutto il territorio il Capo di gabinetto del Ministero dell’Interno diramerà una circolare in giornata. Nel contempo la Prefettura di Milano terrà un Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, all’esito del quale potremo fornire ulteriori informazioni. È necessario garantire uniformità di indirizzo su tutto il territorio. Vi aggiorneremo quanto prima.

Posso intanto pubblicare un riassunto per facilitare la lettura del decreto, ma senza la possibilità di chiarire dubbi a parer mio fondamentali. E’ necessario attendere le specifiche di cui sopra.

Seguirà in serata un mio ulteriore comunicato o un messaggio video.

RIASSUNTO DPCM 8.3.2020

NUOVO DECRETO CORONAVIRUS | VALIDO IN TUTTA LOMBARDIA | VALIDE FINO AL 3 APRILE 2020

🔴 evitare ogni spostamento delle persone fisiche in entrata e in uscita dal territorio, nonché all’interno dello stesso, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. È consentito il rientro presso il proprio domicilio.
🔴 Ai soggetti con sintomatologia respiratoria e febbre maggiore di 37,5 rimanere al proprio domicilio e limitare al massimo i contatti sociali
🔴 Divieto assoluto di mobilità dalla propria dimora per i soggetti sottoposti a quarantena
🔴 Sospesi competizioni sportive di ogni ordine e disciplina. Resta consentito eventi e allenamento per Atleti professionisti e atleti di categoria assoluta
🔴 Si raccomanda ai datori di lavoro pubblici e privati di promuovere durante il periodo di efficacia del Decreto la fruizione da parte dei lavoratori dipendenti dei periodi di congedo ordinario e ferie.
🔴 Sono chiusi gli impianti nei comprensori sciistici
🔴 Sospese tutte le manifestazioni, gli eventi in luogo pubblico e privato compresi quelli di carattere culturale, sportivo, religioso ecc.
🔴 Sospese attività didattiche e scuole di ogni ordine e grado
🔴 Apertura dei luoghi di culto condizionata all’adozione di misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone
🔴 Sospese cerimonie civili e religiose, ivi comprese quelle funebri
🔴 Chiusi musei, luoghi della cultura
🔴 Sospese le procedure concorsuali pubbliche e private.
🔴 Consentite le attività di ristorazione e bar dalle 6,00 alle 18,00 con obbligo a carico del gestore di predisporre le condizioni per garantire la possibilità del rispetto della distanza di sicurezza di almeno un metro.
🔴 Consentite le attività commerciali a condizione che il gestore garantisca un accesso con modalità contingentate o comunque idonee a evitare assembramenti di persone
🔴 Sono adottate in tutti i casi possibili nello svolgimento delle riunioni modalità di collegamento da remoto, con particolare riferimento s strutture sanitarie e socio-sanitarie
🔴 Nelle giornate festive e prefestive sono chiuse le medie e grandi strutture di vendita, nonché gli esercizi commerciali presenti all’interno dei centri commerciali e dei mercati. Nei giorni feriali il gestore deve predisporre le condizioni per garantire la possibilità della distanza di sicurezza
🔴 Sospese le attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, centri culturali, centri sociali, centri ricreativi

PS: Per concludere, un pizzico di normalità in questo momento che può sembrare a tratti surreale:

Buona festa della donna a tutte le donne, Cigolesi e non!

IL SINDACO
Marco Scartapacchio

Coronavirus – Comunicato nr. 16

Il decreto definitivo non esiste ancora.
Ricordo che per entrare in vigore deve essere firmato e pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale.
Ora si sta parlando solo di una bozza, che sembra il Governo stia ancora valutando nelle varie sfaccettature.

Mi unisco al pensiero del Presidente Fontana nel ritenerlo poco chiaro nei punti nevralgici, cioè su quale tipo di mobilità potremo avere.

Rimandiamo quindi a domattina ogni considerazione in merito.
Sarà una domenica di continui scambi di pareri ed interpretazioni tra colleghi sindaci e Prefettura.

Buonanotte.

IL SINDACO
Marco Scartapacchio

Coronavirus – Comunicato nr. 15

Sto leggendo in questo momento la bozza del decreto in uscita, che istituisce la Zona Rossa per la Regione Lombardia.
Prima di ogni considerazione è necessario comprendere ogni sfumatura e attendere il decreto firmato, che può variare dalle bozze in circolazione.

Vi aggiorno più tardi.

IL SINDACO
Marco Scartapacchio

Coronavirus – Comunicato nr. 14

Cigolesi,
stamattina vi siete svegliati con la notizia della scomparsa del nostro concittadino, Vincenzo Cosio (Cenci Castelèt) di anni 86.
Esprimo la mia vicinanza e quella di tutta la comunità Cigolese ai figli Maurizio e Donatella e alla moglie Maria per la grave perdita e a tutti i loro famigliari.

Appena il tempo di ricevere l’ufficialità della sua positività e il suo fragile corpo non ha retto alla sopraggiunta malattia.

Comunico che la salma si trova presso la casa funeraria “L’Oltre” di via Grandi 7 a Verolanuova, la sala sarà aperta dalle ore 9.00 alle 19.00.
Le esequie verranno celebrate presso la chiesa Parrocchiale di Cigole, Domenica 8 Marzo alle ore 15.00 e saranno, come per i precedenti funerali, riservate solo ai parenti.

Per chi volesse partecipare, ma impedito dalle restrizioni normative, è prevista la trasmissione della celebrazione in diretta Facebook sulla pagina del Comune di Cigole e via radio parrocchiale sulla frequenza 87.7

Nel tardo pomeriggio è prevista una riunione straordinaria a cui seguirà un comunicato più completo e dettagliato del presente.

IL SINDACO
Marco Scartapacchio

Coronavirus – Comunicato nr. 13

Buongiorno a tutti,
i casi sono in aumento in tutta la Lombardia ed anche nel Bresciano. Fortunatamente per Cigole la situazione è stazionaria: nessun nuovo caso è stato registrato fino alle ore 10.00 odierne.

Vi allego una comunicazione di ATS-Brescia preparata stamane per avere sempre sott’occhio le regole di comportamento.

Suggerisco ai cittadini più anziani di limitare le uscite non indispensabili.

Siete pregati di POSTICIPARE la prenotazione di esami e visite mediche di qualsiasi natura NON indispensabili a quando sarà passata questa emergenza, per 3 motivi:

  1. per non sovraccaricare gli ospedali in un momento molto delicato
  2. per non recarvi in un luogo sensibile al contagio, dove vi è affollamento e persone potenzialmente malate.
  3. per limitare il più possibile l’attività di DONO del TEMPO. Che ringrazio infinitamente per non aver sospeso il servizio, ma è buona cosa che in questo periodo limitino il loro operato all’indispensabile.

Alcune comunicazioni pratiche:

  1. DONO DEL TEMPO: chiusura sportello di prenotazione presso la biblioteca di Palazzo Cigola Martinoni, le prenotazioni per il loro servizio si possono effettuare al seguente numero di telefono: 320.0630661
  2. CAF CISL: direttive dalla direzione a Brescia hanno imposto la CHIUSURA dello sportello fino a data da destinarsi. Servizio quindi sospeso.
  3. CAF CGIL: il servizio prosegue, con accorgimenti comportamentali come il mantenimento della distanza minima di 1 metro e l’attesa del proprio turno all’aperto.

PS: Ancora nessuna notizia circa l’apertura delle scuole per la prossima settimana.

Al prossimo aggiornamento.

IL SINDACO
Marco Scartapacchio

Coronavirus – Comunicato nr. 12

Buonasera a tutti,
a questo link – http://anci.lombardia.it/d…/9575-DPCM%201%20marzo%202020.pdf – potrete trovare il decreto emanato dal Governo ieri in serata. Ho atteso a divulgare in quanto in data odierna Prefettura, Provincia di Brescia, Comune di Brescia, Direttore dell’ATS Brescia si sono riuniti per dare chiare ed univoche interpretazioni, soprattutto dei punti più dubbi, in modo da rendere omogenea la sua applicazione su tutto il territorio.

I seguenti punti sono l’estratto utile per le casistiche presenti sul nostro Comune (sono ad esempio stati tolti, per facilitare la lettura, gli impianti sciistici ed altro).

Il Sindaco
Marco Scartapacchio

NORME VIGENTI DAL 02.03.2020 AL 08.03.2020

  • Bar, ristoranti e pub
    lo svolgimento dell’attività è consentito a condizione che il servizio sia espletato per i soli posti a sedere e che, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali, gli avventori siano messi nelle condizioni di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro.
    Il criterio di riferimento è il servizio a sedere ai tavoli presenti nei locali, senza alcuna limitazione di orari.
  • Altre attività commerciali diverse da bar e pub
    L’apertura delle altre attività commerciali è condizionata all’adozione di misure organizzative tali da consentire un accesso idoneo a evitare assembramenti di persone, tenuto conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei locali aperti al pubblico, e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza di almeno un metro tra i visitatori.

ATTENZIONE: In ragione della necessità di individuare un criterio da applicare in modo omogeneo sul territorio:
deve essere assicurata la presenza di un massimo di persone calcolata a partire dalla superficie in mq dell’area di vendita, ridotta ad un terzo: es. locale di mq 60, n. massimo di persone pari a 60:3 = 20. La superficie in mq è individuata nella SCIA.

La disposizione si riferisce a TUTTI gli esercizi, compresi quelli di vicinato, i piccoli, medi e grandi esercizi, e anche gli alimentari.

  • Eventi e competizioni sportive, piscine e palestre
    Sospensione degli eventi e delle competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, sino all’8 marzo 2020, in luoghi pubblici o privati. Resta consentito lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni, nonché delle sedute di allenamento, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse per soli atleti tesserati.
    Sospensione delle attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza, centri culturali, centri sociali, centri ricreativi.
    Si raccomanda di adottare misure organizzative tali da garantire agli atleti la possibilità di rispettare, negli spogliatoi, la distanza tra loro di almeno un metro.
  • Manifestazioni organizzate
    Sospensione, sino all’8 marzo 2020, di tutte le manifestazioni organizzate, di carattere non ordinario, nonche’ degli eventi in luogo pubblico o privato, ivi compresi quelli di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi ma aperti al pubblico, quali, a titolo d’esempio, grandi eventi, cinema, teatri, discoteche, cerimonie religiose.
  • Luoghi di culto
    L’apertura dei luoghi di culto è condizionata all’adozione di misure organizzative tali da evitare assembramenti di persone, tenendo conto delle dimensioni e delle caratteristiche dei luoghi, e tali da garantire ai frequentatori la possibilità di rispettare la distanza tra loro di almeno un metro.
    Di concerto con le Autorità Ecclesiastiche si soprassiede fino a venerdì alle celebrazioni delle Messe feriali.
    Per quanto riguarda gli oratori, sono sospese tutte le attività formative aggregative e sportive ed è disposta la chiusura degli spazi aperti al pubblico.
    Matrimoni e i funerali consentiti, ovviamente nei limiti della distanza tra persone di almeno un metro.
  • Biblioteche
    Sono aperte soltanto per i prestiti di libri e per lo scambio librario.
  • Scuole e Università
    Sospensione, sino all’8 marzo 2020, dei servizi educativi per l’infanzia e delle attivita’ didattiche nelle scuole di ogni ordine e grado, nonche’ della frequenza delle attivita’ scolastiche e di formazione superiore, comprese le Universita’ e le Istituzioni di Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica, di corsi professionali, master, corsi per le professioni sanitarie e universita’ per anziani, ad esclusione dei corsi per i medici in formazione specialistica e dei corsi di formazione specifica in medicina generale, nonche’ delle attivita’ dei tirocinanti delle professioni sanitarie, ferma in ogni caso la possibilita’ di svolgimento di attivita’ formative a distanza.

I locali ove si svolge l’istruzione saranno sottoposti all’ordinaria e straordinaria pulizia senza necessità di sanificazione.

Le segreterie delle scuole rimangono aperte: l’attività scolastica è sospesa mentre prosegue, trattandosi di pubblici uffici, l’attività amministrativa.
La riunione tra professori avranno luogo a discrezione del Dirigente scolastico.

  • Incontri o riunioni
    Privilegiare, nello svolgimento di incontri o riunioni, le modalità di collegamento da remoto
  • Limitazioni di accesso nelle aree degenza (Ospedali)
    Limitazione dell’accesso dei visitatori alle aree di degenza, da parte delle direzioni sanitarie ospedaliere.
  • Limitazione dell’accesso residenze sanitarie assistenziali (Case di riposo)
    Rigorosa limitazione dell’accesso agli ospiti nelle residenze sanitarie assistenziali per non autosufficienti.